Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Ecco le prime prove della PSVita di Sony: riuscirà a battere l’avanzata degli smartphone?
Concorrenza

Ecco le prime prove della PSVita di Sony: riuscirà a battere l’avanzata degli smartphone? 

A seguito della rivoluzione avvenuta in questi anni nel mondo degli smartphone, il settore del console portatili ha subito un duro colpo perdendo grosse fette di mercato. I soggetti principalmente colpiti da questa nuova tendenza hanno cercato di reagire:  ecco quindi le prime impressioni della tanto attesa Sony PSvita.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

 

A dominare la scena delle console portatili prima del 2009 c’erano due grandi colossi giapponesi: Nintendo e Sony. Il Nintendo DS, lanciato nel 2004 è già arrivato alla sua quinta versione; l’ultima, la 3DS in commercio dal 26 febbraio 2011, punta il tutto sulla grafica 3D. Sony invece ha ottenuto il successo tramite la sua nota PSP che è in commercio dal 2004. Dopo qualche restyling, Sony prova la riconquista del settore con la suo nuova PSvita.

L’ingresso degli smartphone nel settore delle console portatili, ha segnato il notevole cambiamento del mercato. I dispositivi iOS e Android hanno sottratto col passare degli anni quote di mercato sempre maggiori ai due storici produttori, i quali non sono stati in grado di creare un grande store online per la commercializzazione delle proprio applicazioni direttamente sui dispositivi.

 

Nel giro di tre anni i due nuovi competitors sono diventati i protagonisti principali, arrivando a detenere nel 2011 il 58% dei ricavi del settore. Da una parte abbiamo quindi gli storici produttori con console dedicate di prezzo e giochi medio-alto mentre dall’altra abbiamo dispositivi smartphone con prezzo di acquisto generalmente elevato per i più performanti e con giochi a prezzi inferiori rispetto alle consolle. La differenza tra i due si gioca sopratutto sulle modalità di gioco, touchscreen o con i tasti, e sulla grafica. Nonostante molte differenze tra i due tipi di gaming, la sfida è ancora aperta e Sony ha dichiarato che l’iPhone non può competere con PlayStation Vita.

Jack Tretton, CEO di Sony, ha infatti sostenuto che gli smartphone sono stati un’opportunità piuttosto che un pericolo, fonte di conversione di “giocatori occasioni”  in “giocatori sofisticati”. Sony ha investito molto sulla sua nuova console e sostiene che sarà un grande successo.

La PlayStation Vita è stata presentata alla stampa il 27 Gennaio 2011. E’ in vendita in Giappone dal 17 Dicembre 2011 mentre bisognerà attendere il 22 Febbraio per vederlo in commercio negli altri stati. La nota rivista Wired ha avuto occasione di provare in anteprima il nuovo dispositivo ed ecco quindi  la loro valutazione:

 La PSVita è splendita […] con una struttra compatta e solida.[…] Confermandosi all’altezza della loro migliore tradizioni, gli ingegneri di Sony possono andare fieri del loro lavoro.

La PSVita monta uno schermo oled touch da 5” e implementa un giroscopio e accelerometro. La scelta dello schermo oled garantisce colori esplosivi con dettagli di gioco elevati. Wired sostiene che la chiave di successo delle console portatili è proprio quella di offrire un’esperienza di gioco diversa dalle altre.

La valutazione di Wired è sicuramente positiva dal punto di vista tecnico, ma conclude con questa perplessità:

Speriamo che gli sviluppatori sappiano sfruttare in pieno tutte le caratteristiche della Vita: la potenza è tanta, ma da sola potrebbe non bastare.

Quindi, secondo voi,  riuscirà la PSvita a sbaragliare la concorrenza degli smartphone risollevando il settore delle consolle portatili o non porterà a termine la sua sua missione?

 Via | Wired

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.