Notizie

L’ITC chiude la prima causa di HTC nei confronti di Apple

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

L’ITC in una nuova sentenza ha confermato la sua decisione nei confronti di Apple, giudicando che la compagnia di Cupertino non ha violato i brevetti nella prima causa depositata da HTC. La compagnia taiwanese può continuare con i ricorsi, ma non sarà facile convincere la corte del contrario.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


La decisione è arrivata dopo una revisione minore e ha stabilito che la Apple non ha infranto i brevetti di proprietà di HTC riguardanti la gestione di risparmio energetico e il dialer telefonico. HTC ha ancora una causa in corso, ma è in attesa di un verdetto.

La compagnia taiwanese, quindi, non ha avuto successo nella prima causa depositate contro la casa di Cupertino e si trova in una scomoda situazione. Fra cause perse e cali delle vendite, non è stato un 2011 semplice per HTC, primo produttore a lanciare un telefono equipaggiato col sistema operativo Android.

Via | Electronista

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.