Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Foxconn assume esperti per migliorare le condizioni di lavoro dei suoi operai
Notizie

Foxconn assume esperti per migliorare le condizioni di lavoro dei suoi operai 

Le attenzioni dei media su Foxconn e Apple stanno avendo un effetto positivo per i lavoratori dell’estremo oriente: dopo l’adesione alla Fair Labor Association della Mela e l’inizio delle ispezioni nelle fabbriche del produttore cinese, arriva la notizia che quest’ultimo sta assumendo nuove figure professionali esperte nel campo della sicurezza sul lavoro con l’obiettivo di migliorare le condizioni di lavoro e vita negli stabilimenti legati ad Apple.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il capo della divisione retail di Foxconn, Louis Woo, ha confermato l’effettiva esistenza di questi annunci di lavoro, che comprendono: un “manager per la qualità della vita“, responsabile per i dormitori degli impiegati e la salute degli stessi; un esperto di sicurezza e sorveglianza e due responsabili per gli incendi:

Secondo l’annuncio, il manager dello stile di vita sarà responsabile per le condizioni dei dormitori, delle mense e delle infermerie della società. Il responsabile per la sicurezza e la sorveglianza dovrà essere in possesso di una laurea in discipline legate a indagini criminali o legali, mentre chi si occuperà di incendi dovrà avere almeno quattro anni di esperienza nel settore.

Nel frattempo si avvicina la data di rilascio del rapporto da parte della Fair Labor Association, risultato delle ispezioni nelle fabbriche di Foxconn. A tal proposito il presidente dell’associazione, Auret van Heerden, aveva dichiarato che erano state trovate “montagne di problemi” durante i controlli.

Foxconn, da parte sua, ha annunciato il mese scorso che avrebbe aumentato il salario base dei dipendenti appena assunti del 16-25%, mentre Apple sta continuando le collaborazioni con varie istituzioni statunitensi per eseguire ulteriori controlli indipendenti nelle fabbriche che danno vita ai prodotti della casa di Cupertino.

Via | Bloomberg

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.