Notizie

Celle a combustibile di Bloom come energia pulita per il nuovo Data Center in North Carolina

Il nuovo Data Center di Apple in North Carolina utilizzerà energie pulite per un minor impatto ambientale e per tener fede al loro pensiero sul rispetto dell’ambiente. Proprio per questo motivo, Apple ha deciso di acquistare una bella scorta di celle a combustibile dalla famosissima società Bloom per ridurre al minimo l’inquinamento, piaga costante della società odierna.

A detta del CEO di Bloom, Apple per il suo Data Center ha a disposizione dai 4 agli 8 Megawatt e le celle a combustibile, alimentate a gas naturale o bio-gas, rappresenterebbero un’ottima soluzione, sempre tenendo conto però che Apple ha dichiarato di voler rendere il 60% della sua potenza da energia prettamente rinnovabile.

Le celle a combustibile in questione, le Bloom-Box riescono ad immagazzinare energia elettrica da fonti non rinnovabili come il gas naturale o il biogas costituito in gran parte dal metano emesso dalle piante o dalla vegetazione in decomposizione. Bloom afferma che questo metodo assicurerebbe sia una ridotta emissione di carbonio di almeno un 40-50%, che una conversione più efficiente della potenza rispetto alle tradizionali linee elettriche in U.S.A.in cui parte di questa potenza si perderebbe durante il “lungo viaggio” attraverso i chilometrici cavi standard.

Apple, tempo fa è stata accusata dalla nota società di GreenPeace  per aver utilizzato solo energie sporche nei suoi stabilimenti e questa nuova scelta potrebbe rilanciare la posizione di Apple in merito all’utilizzo di energie più verdi.

Via | TheVerge

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!