Notizie

Limite di 500 app installate in iOS 6? Apple lavora al problema

Una piccola di società di consulenza sembra avere trovato uno strano limite nella versione beta di iOS: non sarebbe infatti possibile – se si vuole mantenere un iDevice pienamente funzionante – installare più di 500 app. Ma sarebbero arrivate rassicurazioni da parte di Apple, che dovrebbe essere al lavoro per rimuovere tale blocco.

Non si tratta di un’imposizione vera e propria quella di cui parliamo. Sembra forse essere più qualcosa come un bug, ed è stato riportato dalla Mid Atlantic Consulting.

In pratica, superata la quota di 500 app installate, il sistema operativo diventa instabile, con avvii lenti, riavvii automatici ed altri problemi. Sembra che, addirittura, superate le 1000 applicazioni, il dispositivo rifiuti totalmente di avviarsi.

La Mid Atlantic ha detto di avere avuto conferma di questo problema da Apple stessa, che inizialmente avrebbe risposto qualcosa come “a chi servono tutte quelle app?“. Dopo “molte discussioni“, tuttavia, la società di consulenza riporta di avere convinto Apple a risolvere il problema in futuro, probabilmente in una prossima beta.

Se presente nella release ufficiale di iOS 6, sarebbe un passo indietro rispetto all’attuale quinta versione del sistema operativo mobile di Apple: attualmente, l’unico limite all’installazione di software di terze parti è lo spazio fisico presente nelle cartelle e nelle varie schermate della homescreen.

Ma, comunque, forse Apple ha ragione: a chi servono più di 500 app?

Via | iPodNN

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!