Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Concorrenza

Microsoft potrebbe realizzare il proprio smartphone Windows Phone

Samsung è il concorrente principale di Apple nel mondo degli smartphone come Microsoft lo è nel mondo dell’informatica. Almeno fino adesso. Il colosso di Redmond sembra infatti intento ad affilare le proprie armi ed entrare direttamente nel mercato degli smartphone con un proprio dispositivo selfmade.

Secondo Daniel Rubino di Windows Phone Central, Microsoft sarebbe pronta a realizzare un proprio dispositivo portatile pronto a concorrere con l’iPhone di Apple e tutti gli altri noti smartphone. Il blog sostiene infatti che l’azienda avrebbe già realizzato un proprio prodotto hardware che attualmente si trova nella fase di test.

Sul perché Microsoft possa spingersi in un mercato così rischioso e dinamico ci sono diverse teorie, ma la principale è dovuta essenzialmente alla scarsa quota di mercato che il  sistema operativo Windows Phone ha guadagnato in questi anni. In precedenza Windows Mobile e ancora prima Pocket PC, il software per dispositivi mobili di Microsoft non ha mai riscosso un grande successo e  la presentazione della versione Windows Phone 7 doveva rappresentare il salto verso il successo. Nel febbraio del 2011 Steve Ballmer e il CEO di Nokia Stephen Elop annunciarono la partnership tra le due aziende.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Tuttavia la quota di mercato raggiunta in questi anni sembra non essere ritenuta soddisfacente e quindi la società vorrebbe realizzare un proprio dispositivo. Utilizzando una strategia molto simile a quella utilizzata per Windows 8, Microsoft sta quindi cercando di ottenere una fetta di torta e di mangiarla allo stesso tempo, traendo quindi il massimo profitto. Gli accordi attuali non sono in discussione e questo autunno tutto sembra pronto per il lancio di Windows Phone 8 implementato su dispositivi top di gamma di Nokia e Samsung.

L’informatore anonimo vicino all’azienda si è rifiutato di fornire ulteriori dettagli e si è limitato dichiarare che il dispositivo è già nelle ultime fase di sviluppo. Secondo alcune indiscrezioni, Microsoft potrebbe lanciare il proprio prodotto sotto il marchio “Surface” che attualmente identifica la linea di tablet di prossima uscita.

L’avvenutura di Microsoft in questo campo non è nuova. Nel 2010 la società lancio Kin, una famiglia di telefoni cellulari, realizzata da Sharp Corporation, incentrata sui socialnetwork. Esteticamente orrendi e alquanto incompleti di funzionalità, a seguito delle scarso successo ottenuto nel mercato statunitense, venne deciso di non vendere Kin sul mercato Europeo come inizialmente pianificato. Dopo poco tempo Microsoft scelse di porre fine al progetto Kin che fu definito da alcuni analisti un fallimento di dimensioni epocali.

Via | Bgr

Advertisement. Scroll to continue reading.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Comments

Potrebbero piacerti

Operatori

La fusione tra Wind e Tre ha creato un grosso operatore che oggi lancia sul mercato il proprio virtuale chiamato Very Mobile. Per i...

News

Si prevede che Apple introdurrà diversi cambiamenti significativi nella gamma di iPhone entro la fine dell’anno con la serie iPhone 12. Tuttavia, prima di...

Notizie

Facebook ha appena introdotto una nuova funzionalità, sia sul sito in versione desktop che nelle appilcazioni mobile per i terminali iOS, Android e BlackBerry....

News

Vi avevamo precedentemente segnalato che i dipendenti Target aveva pubblicato l’immagine di un elenco di prodotti in cui viene mostrato un modello di “Airpods...

Advertisement

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.