Notizie

Un brevetto invalidato di Motorola potrebbe avere risvolti positivi per Apple

In Inghilterra, un giudice della Corte Suprema ha stabilito che un brevetto chiave di proprietà della Motorola, usato un un processo contro Microsoft, non sarebbe più valido. Questo dovrebbe condurre alla revoca di un decreto ingiuntivo nei confronti di Apple.

112_8_2_17648492

Il brevetto di Motorola (recentemente acquisita da Google), relativo alla sincronizzazione dei messaggi attraverso vari dispositivi mobili, costituisce la base di un provvedimento che impedisce ad Apple di usare le notifiche push relative ad iCloud in Germania.

Con molta probabilità, la società di Cupertino richiederà un’audizione per rimuovere il divieto dopo aver atteso l’esito di eventuali ricorsi. Il giudice Richard Arnold non solo ha stabilito l’invalidità del brevetto, ma ha anche affermato che dovrebbe essere totalmente revocato in quanto minaccia molti altri servizi moderni.

L’invalidazione del brevetto potrebbe mettere sia Motorola che la sua società controllante Google, in una posizione ben più debole, sia nei suoi contenziosi contro Microsoft che in quelli contro Apple. L’invalidazione giudiziale di un brevetto infatti, ha più peso di un’invalidazione preliminare d’ufficio.

La sentenza della Corte del Regno Unito è considerata definitiva e avrà effetto su tutti gli altri contenziosi in cui Motorola è coinvolta. Il giudice ha inoltre evidenziato che se il brevetto fosse stato ancora valido, altri servizi come Microsoft Live Messenger ed i servizi di posta elettronica di Exchange, concettualmente, potrebbero essere chiusi per violazione del brevetto.

Via | RedmondPie

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!