Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Dove finiscono gli iPhone perduti? Provate a chiederlo a Wayne Dobson

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Con Trova il mio iPhone, Apple ha introdotto un ottimo servizio per la localizzazzione del proprio dispositivo, il quale potrebbe essere stato rubato o smarrito. In ogni caso tutti i possessori di un iPhone possono dormire sonni tranquilli, ma non il povero Wayne Dobson. Ecco perchè.

findmyiphone_hero

A Los Angeles, al di fuori della casa di Wayne Dobson, un pensionato di 59 anni, potrete leggere un curioso cartello che recita: “Non ci sono telefoni smarriti!!”. Da qualche tempo infatti la sua abitazione è stata oggetto di continue visite da parte di utenti Apple infuriati ed anche della polizia. Ovviamente c’è una spiegazione logica dietro a tutto ciò, seppur incredibile. Per uno strano problema di antenne dell’operatore americano Sprint, infatti, tutti i dispositivi che si individuano mediante Find My iPhone e la relativa triangolazione GPS, portano direttamente a casa sua.

Il tutto è iniziato nel 2011 quando Wayne si è ritrovato in piena notte una coppia di giovani davanti alla porta di casa. I due individui ovviamente pretendevano la restituzione del loro iPhone rubato, lì geolocalizzato dall’applicazione. L’uomo però non riusciva a comprendere il disguido, visto che di tecnologia non ne sa nulla, per cui il problema si risolse praticamente subito.

Purtroppo non è servito appendere un cartello per spiegare l’errore, e nemmeno le continue giustificazioni fornite agli utenti sono riuscite ad aggiustare la situazione. Addirittura in due occasioni è stata la stessa polizia a far visita all’uomo, dopo aver ricevuto la denuncia di alcuni uttenti che non hanno voluto credere allo sfortunato racconto dell’uomo. Questo raro caso di errore di triangolazione è un serio problema per Sprint, che fortunatamente sta cercando in tutti i modi di risolverlo.

Via | businessinsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.