Rumors

Apple propone alle case discografiche commissioni troppo basse per lo streaming musicale

Secondo le ultime voci, Apple avrebbe offerto alle case discografiche una cifra che è esattamente la metà di quello che paga il noto servizio Pandora per l’ascolto di musica in streaming. Le trattative sembrerebbero ancora lunghe dal momento che proprio le case discografiche chiedano quasi 4 volte tanto rispetto all’offerta di Apple.

108893-1280

Secondo il New York Post, Apple avrebbe offerto alle varie case discografiche una cifra pari a $0,06 ogni 100 brani ascoltati in streaming per il nuovissimo servizio musicale di prossima uscita di cui vi parlammo in questo articolo.

Per fare un confronto con altri servizi musicali in streaming, Pandora concede $0,12 ogni 100 canzoni, esattamente il doppio di Apple. Mentre Spotify sborsa ben $0,35 sempre ogni 100 brani ascoltati.

Le case discografiche hanno chiesto ad Apple una cifra ben al di sopra degli $0,06 proposti: $0,21 ogni 100 canzoni.

Si prospetta quindi che le trattative andranno avanti ancora per un po’ per cercare di risolvere questi dettagli tecnici. Ricordiamo che anche Google, attraverso YouTube, starebbe progettando un servizio simile, ma al momento non abbiamo informazioni sulle commissioni che verserà alle case discografiche.

Via | iClarified

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!