Brevetti

Apple studia un sistema d’accesso con password sensibile agli errori di battitura

Nella giornata di oggi il Patent and Trademark Office statunitense ha pubblicato un nuovo interessante brevetto depositato da Apple riguardante i sistemi di protezione con password. Il brevetto consentirebbe di accedere ad un sistema anche nel caso in cui la password sia errata basandosi su un preciso algoritmo.

password ispazio

In particolare il brevetto consentirebbe la creazione di un sistema in grado di riconoscere se un tentativo di accesso errato sia involontario o fraudolento.

Spesso ci capita di sbagliare una password e l’unica opzione che abbiamo è quella di ritentare inserendola nuovamente. Con questo nuovo sistema basato su dei precisi algoritmi, nel caso in cui sbagliassimo la password d’accesso, il dispositivo cercherà di riconoscere se è stato un errore involontario o meno. Il tutto avverrebbe grazie ad una fascia di scarto d’errore limitata: per fare un esempio, se la nostra password è “iSpazio” e noi digitassimo “ispazio“, essa potrebbe essere considerata comunque valida in quanto l’errore è davvero minimo.

13.04.02-Credential

Un’altra caratteristica del brevetto è che il sistema ricorderà i tentativi sbagliati precedenti e quindi modificherà di conseguenza la fascia degli scarti d’errore ammissibili.

Nel caso in cui però la password fosse sbagliata a tal punto da trovarsi al di fuori della fascia di scarto, il sistema bloccherà ovviamente l’accesso dopo un certo numero di tentativi, come avviene già adesso con i normali sistemi di autenticazione.

Via| Apple Insider

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!