Notizie

Invalidato il brevetto per lo Slide to Unlock da una corte tedesca

Forse uno degli elementi più significativi dell’interfaccia di iPhone è stato “scardinato” oggi dalla corte federale tedesca. Il brevetto non apparterrebbe più ad Apple, ma la decisione può essere soggetta a ricorso.

slidetounlock_2267310b

Se c’è un elemento che individua con efficacia un iPhone questo è lo Slide to Unlock, cioè lo scorrimento del dito su una barra orizzontale per sbloccare il dispositivo ed accedere a tutte le sue funzioni ed applicazioni.

Secondo la corte federale tedesca già altre società concorrenti (Motorola) avevano utilizzato degli espedienti simili per sbloccare il dispositivo, il quale è disponibile su una grande varietà di dispositivi ad oggi (ma quanti utilizzavano sistemi del genere prima di iPhone?).

Inoltre, il brevetto non soddisfa i requisiti di innovazione richiesti dalle legislature europee per essere considerato come una soluzione tecnica ad un problema tecnico. In altre parole secondo le leggi europee non è possibile brevettare una gesture.

13.04.04-Unlock_EP

La storia legale di Apple in Germania è quantomeno imprevedibile. Nel mese di febbraio 2012, un tribunale tedesco aveva sancito un’ingiunzione permanente a Motorola per l’utilizzo improprio dello Slide to Unlock. Lo stesso invece era stato permesso a Samsung da un altro tribunale tedesco, proprio ad un mese di distanza. Adesso arriva l’annullamento del brevetto.

Apple potrà comunque impugnare la decisione dei giudici e richiedere un ricorso.

Via | AppleInsider

 

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!