Apple vince ancora in tribunale, questa volta contro Google e Motorola

Un processo durato due anni e mezzo vede Apple vincitrice contro Motorola, società acquisita da Google. La ITC ha dichiarato il colosso di Cupertino innocente per quanto riguarda la presunta violazione di alcuni brevetti relativi ai sensori di prossimità utilizzati nei propri dispositivi.

google-motorola-apple-492x276

Ennesima vittoria per Apple in tribunale, in cui si dibatteva della presunta violazione del brevetto N. 6.246.862, che riguardava l’utilizzo di un sensore di prossimità per spegnere il display (e la matrice touchscreen) del proprio dispositivo una volta che questo veniva posto in prossimità dell’orecchio durante una chiamata.

La difesa di Apple si basava sul fatto che fosse una cosa ovvia da effettuare, che altrimenti avrebbe reso frustrante l’operazione della stessa telefonata. La disputa ha avuto inizio nel 2010, quando Motorola ha citato Apple in giudizio per la violazione di 18 brevetti appartenenti alla stessa società americana. Una volta acquisita da Google, il processo è stato alimentato da ulteriori sei brevetti relativi ad iCloud.

Google può ancora appellarsi alla decisione del giudice emettendo un formale ricorso. Il brevetto si ritrova attualmente invalidato dalla ITC ed era l’ultimo rimasto nella disputa originale contro Apple. In precedenza l’ITC aveva invalidato altri brevetti di motorola relativi al Wi-Fi, al 3G ed all’UMTS.

Via | MacRumors

 

Un processo durato due anni e mezzo vede Apple vincitrice contro Motorola, società acquisita da Google. La ITC ha dichiarato…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.