Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

iPhone è sicuro? Non più! Basta un minuto per compromettere qualsiasi dispositivo iOS con Mactans
Notizie

iPhone è sicuro? Non più! Basta un minuto per compromettere qualsiasi dispositivo iOS con Mactans 

Phil Schiller aveva esordito qualche mese fa con un tweet alquanto provocatorio: “Siate sicuri là fuori”, indicando i sempre crescenti problemi di sicurezza che sta affrontando Android negli ultimi periodi. Tuttavia, alcuni ricercatori avrebbero modificato un caricabatterie per compromettere la sicurezza dei dispositivi iOS, in un solo minuto.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Screen-Shot-2013-06-02-at-6.02.46-PM

Alcuni ricercatori presso l’Institute of Technology in Georgia hanno realizzato un caricabatterie per i nostri iPhone tramite il quale è possibile accedere ai dati sensibili dei nostri iPhone in meno di un minuto. Questi mostreranno il prototipo durante la conferenza Black Hat in cui si discute proprio di sicurezza in termini informatici, che si terrà a Las Vegas presso il Caesars Palace il prossimo 27 luglio.

In questa presentazione dimostreremo come sia possibile compromettere un dispositivo iOS in un minuto, solamente collegandolo ad un caricabatterie modificato. Esamineremo prima i meccanismi di sicurezza di Apple per proteggere l’installazione arbitraria di software e poi descriveremo come sfruttare il protocollo USB per aggirare questi meccanismi di difesa. Per assicurare la persistenza della vulnerabilità, mostreremo come chi attacca può nascondere il proprio software nello stesso modo in cui Apple nasconde le proprie applicazioni native.

Il nuovo caricabatterie viene chiamato Mactans ed è basato sulla scheda logica di un computer open-source, di dimensioni tali da poter essere inserito tranquillamente nell’involucro del caricabatterie di iPhone o di iPad. I realizzatori dell’hack hanno già contattato alcuni membri della società di Cupertino per metterli a conoscenza del nuovo hack, senza però ricevere risposta.

La presentazione avrò uno scopo esclusivamente divulgativo, per mettere a conoscenza gli utenti di possibili caricabatterie contraffatti e per permettere ad Apple di correggere il bug in questione per rendere ancora più sicuri i propri dispositivi.

Via | AppAdvice

 

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.