Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

L’Apple I venduto da Christie’s sbarca in Italia per la modica cifra di 387.000$!
Curiosità

L’Apple I venduto da Christie’s sbarca in Italia per la modica cifra di 387.000$! 

La casa d’aste Christie’s aveva messo in vendita un rarissimo Apple I firmato da Steve Wozniak, co-fondatore di Apple. Il gruppo imprenditoriale Bolaffi di Torino si è aggiudicato il preziosissimo modello ad un prezzo, nemmeno troppo elevato, di 387.000$.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

apple-130621

Apple I era venduto inizialmente al prezzo di 666,66$ nel lontanissimo 1976, anno in cui Steve Wozniak e Steve Jobs lo produssero all’interno del garage di quest’ultimo. Di questo specifico modello ne sono state realizzate solamente 200 unità, elemento che rende questi sistemi rarissimi e di valore pregiato per collezionisti ed estimatori.

L’asta indetta online da Christie’s si è conclusa con un’offerta di 387,000$ realizzata da Giulio Filippo Bolaffi, amministratore delegato dell’omonimo gruppo, che si è aggiudicato il primo personal computer mai prodotto dalla società di Cupertino e venduto tramite Byte Shop.

Il modello specifico è uno dei primi 25 ad essere stati assemblati e vanta il codice seriale 01-0025. Tuttavia il prezzo finale dell’asta si è rivelato piuttosto contenuto se paragonato ad un altro modello di Apple I funzionante venduto in Germania, che ha raggiunto la cifra di ben 671,400$.

Al momento si pensa che siano “sopravvissuti” dai 30 ai 50 modelli di Apple I.

Via | AppleInsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.