Notizie

iOS perde terreno su Android anche dopo il lancio dei nuovi iPhone 5S e 5C

I nuovi modelli di iPhone presentati da Apple hanno avuto un notevole successo, infatti il primo weekend di vendite ha fatto registrare quota 9 milioni di device venduti. Anche iOS 7 è stato scaricato su oltre 200 milioni di dispositivi, ma nonostante ciò, iOS perde terreno su Android.

 iOS-7-iPhone-5

Gli analisti web di Net Applications hanno da poco pubblicato i dati sulle quote di mercato relative al mese di settembre e, come sempre, hanno incluso i dettagli sulle tendenze globali per piattaforma mobile. L’impresa determina la quota di mercato misurando il traffico su tutta la sua rete globale, ed i risultati evidenziano che il traffico da dispositivi iOS è diminuito leggermente, dal 54,91% di agosto al 53,65% nel mese di settembre.

net-apps-mobile-os-sept-2013

Nel frattempo, il principale rivale di iOS, Android, ha visto la sua quota di mercato mobile globale cresce dal 28,12% di agosto al 29,43% del mese scorso. BlackBerry continua la sua inesorabile caduta, passando dal 3,28% al 3,26% durante lo stesso periodo, e Symbian in qualche modo ha incrementato la sua quota fino al 4,48% nel mese di settembre.

C’è da far notare però che mentre in tutto il mondo sono usciti tanti nuovi dispositivi Android, i nuovi iPhone per ora sono stati venduti solo in alcuni paesi come gli Stati Uniti, la Cina, il Regno Unito e la Francia. Sarebbe preoccupante un calo di iOS solo se i nuovi iPhone fossero stati già commercializzati da tempo in tutto il mondo.

Via | BGR

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!