Notizie

Apple progetta la connessione ad Internet via Bluetooth per un futuro iWatch?

La società di Cupertino ha recentemente depositato un brevetto, sviluppato dagli ingegneri Daniel Borges, Jason Giles, e Michael Larson,che consente ad un dispositivo di accedere e condividere una rete remota utilizzando il protocollo Bluetooth LE (a basso consumo). Possibile che questo brevetto venga utilizzato sull’iWatch?

apple_bluetooth_le_hotspot_1

In particolare, il brevetto prevede che un primo dispositivo funge da hotspot e permette un collegamento a corto raggio (Bluetooth 4.0) con un secondo dispositivo. Secondo gli ultimi rumors, questo brevetto potrebbe essere utilizzato per mettere in comunicazione l’iWatch con l’iPhone, preservando comunque la batteria dei due dispositivi.

Il protocollo descritto sembrerebbe perfetto per fornire l’accesso ad Internet all’iWatch che, sfruttando il Bluetooth a basso consumo, potrebbe facilmente connettersi alla rete utilizzando un iPhone come hotspot, evitando l’utilizzo del Wi-fi.

apple_bluetooth_le_hotspot_2

Il brevetto, inoltre, descrive come l’utilizzo del protocollo Bluetooth LE potrebbe rivelarsi molto vantaggioso per il primo dispositivo (iPhone): esso, infatti, rimanendo in modalità background risparmierà energia ed avrà la possibilità di ricevere le notifiche push.

Apple ha da tempo dichiarato di essere al lavoro sull’iWatch, che dovrebbe vedere la luce finalmente il prossimo anno; non a caso, Tim Cook, durante la recente Conference Call ha annunciato che il colosso di Cupertino introdurrà nuove categorie di prodotti già a partire dal 2014.

Via | Macrumors

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!