Curiosità

Steve Jobs tentò di acquistare e ‘togliere di mezzo’ Dropbox

Il CEO di Dropbox, Drew Houston, ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni che riguardano il noto servizio, ed il co-fondatore Apple, Steve Jobs. Quest’ultimo tentò prima di acquistare la società, ed in seguito “toglierla di mezzo” tramite la presentazione di iCloud. Ecco i dettagli.

icloud-vs-dropbox-review

Sembra che Steve Ballmer non sia stato l’unico famoso CEO ad aver sottovalutato le capacità di “resistenza” di Dropbox. Il CEO Drew Houston ha raccontato di come Steve Jobs tentò di acquistare la sua azienda pochi anni fa, ma Houston rifiutò. Allora Jobs giurò a Houston che avrebbe letteralmente cancellato dalla scena il suo servizio si archiviazione online.

In seguito Apple sferrò il proprio miglior contrattacco svelando iCloud nel 2011 come proprio servizio di cloud storage profondamente integrato con il proprio software iTunes. Anche se iCloud ha riscosso un incredibile successo, non è riuscito a mantenere la promessa fatta da Jobs, ovvero di cancellare dalla scena Dropbox.

Il noto servizio infatti, ha annunciato all’inizio di questo mese il record di 200 milioni di account utente attivi, un numero davvero notevole per una società che non ha un ecosistema di contenuti associato come Apple, Microsoft e Google. Houston si aspetta che la sua azienda continuerà a prosperare con i propri mezzi, ed ha osservato che la propria società “ha sempre avuto concorrenti, fin dall’inizio“.

Voi quale servizio di archiviazione cloud usate maggiormente?

Via | BGR

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!