QuickApp

Chi ha rubato la luna? Il più bel libro per far addormentare dolcemente i bambini | QuickApp

[app_482612887]

Quante volte vi siete chiesto come mai non abbiano inventato ancora un’app sullo smartphone per leggere dolci favole ai bambini per farli addormentare? In realtà un’applicazione in grado di fare questo esiste già ed è Chi ha rubato la luna?.

[appscreens_482612887]

Chi ha rubato la luna? è in realtà un libro digitale pieno di illustrazioni e melodie che dà la possibilità ai bambini di poter interagire. La fiaba è stata scritta dalla scrittrice inglese Helen Stratton-Would ed illustrata dall’artista russo di fama internazionale Vlad Gerasimov. E’ la storia del piccolo Bertie , che sognava di diventare un astronauta. Amava guardare la luna splendere attraverso la finestra del lucernaio ogni notte, mentre era a letto. Una sera, però, la luna non comparve nel cielo.

Nella versione completa possiamo trovare:

  • Racconto completo con illustrazioni vivaci completamente interattive;
  • 4 giochi educativi (composti da 9 livelli, 16 immagini da colorare, un gioco “toccate le lucciole ad esse si illumineranno”, e 32 puzzle che sono o 5×5 o 8×8 in difficoltà);
  • 8 canzoni originali con karaoke incluso (le canzoni sono eseguite dalla pluripremiata cantante per bambini americana Susie Tallman e dal musicista australiano Richard Pleasance). La musica dalla app è anche disponibile sotto “canzoni”, si può semplicemente lasciarsi cullare dalle delicate melodie, o sentire le parole aggiunte e cantate.

Chi ha rubato la luna? richiede l’iOS 5.0 o successive. Compatibile con iPhone e iPad.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!