Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Uomo arrestato per aver rubato il rame dove sorgerà l’Apple Campus 2.0
Curiosità

Uomo arrestato per aver rubato il rame dove sorgerà l’Apple Campus 2.0 

Curiosa faccenda di cronaca quella capitata nel vecchio sito di HP, in cui Apple costruirà il nuovissimo Apple Campus 2.0. Un uomo infatti è stato arrestato per aver rubato dei tubi di rame dal vecchio edificio. Il soggetto è accusato di furto con scasso e possesso di strumenti da scasso.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Rame

Glenn Cartwright, un uomo di 56 anni, è stato trasportato nel carcere della contea di Santa Clara, con l’accusa di furto con scasso e possesso di strumenti da scasso. In seguito, il sergente Kurtis Stenderup ha riferito che Cartwright è stato rilasciato su cauzione (11.000 dollari).

Le guardie di sicurezza avevano notato che il cancello, precedentemente fissato alla struttura, era stato aperto intorno alle 21:30 di sabato. In seguito è stata subito allertata la polizia, credendo che un ladro avesse fatto irruzione. Il dipartimento dello sceriffo ha contattato un elicottero e l’unità Santa Clara K-9 per cercare il sospetto.

Dopo svariati minuti di ricerche, un cane poliziotto trova Cartwright nascosto tra i cespugli. Egli ha rifiutato di arrendersi, ed il cane è stato liberato, mordendo il fuggitivo prima del suo arresto. Dopo la cattura, è stato appurato che dall’edificio erano stati rimossi ed accatastati diversi tubi e cavi in rame. Cartwright è stato portato in ospedale per essere curato dai morsi del cane poliziotto, ed in seguito incarcerato.

Via | iClarified

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.