Jailbreak

Tutta la verità sul Jailbreak di iOS 7: le risposte alle domande su furti, truffa, pirateria, problemi

Chi sta seguendo i battibecchi su Twitter dei protagonisti della scena del Jailbreak, sarà rimasto stupito nel leggere certi commenti e dichiarazioni, molti colleghi sono saltati subito a delle conclusioni, noi volevamo attendere che la vicenda fosse conclusa per riportarvi al meglio ciò che realmente è successo con questo “Jailbreak a sorpresa” ed ora che è arrivato il comunicato ufficiale del team evad3rs vi ragguagliamo sulle novità.

taig jailbreak ios 7

Partiamo dai fatti:

  • Il Jailbreak è stato rilasciato a sorpresa.
  • Saurik, fondatore di Cydia è stato preso alla sprovvista ed ora tanti tweak non funzionano.
  • Se avete come lingua principale dell’iPhone il cinese, col Jailbreak verrà installato anche uno store alternativo a Cydia che si chiama Taig

Saurik e i0n1c hanno segnalato che il team evad3rs aveva inserito questo store alternativo nel proprio tool e che questo store permetteva l’installazione di applicazioni pirata.

Pochi minuti fa è arrivata la risposta ufficiale del team evad3rs attraverso un comunicato sul sito. Il comunicato è abbastanza lungo, racconta tutta la storia che c’è dietro questo Jailbreak e ve lo alleghiamo a fine articolo per completezza di informazione.

Perché inserire Taig nel Jailbreak?

In pratica per permettere agli utenti cinesi di avere uno store che parlasse la propria lingua ed allo stesso tempo allontanare la community cinese dagli store alternativi con contenuti pirata.

In breve, il team ha accettato una collaborazione con questo store cinese, firmando un accordo che prevedesse l’assenza di pirateria in questo store. Poiché la pirateria è dilagante in Cina, inserendo uno store ‘pulito’ nel proprio tool, il team sperava di dare una spinta maggiore contro la pirateria.

D’altra parte si tratta di store che possono sempre essere installati successivamente  al Jailbreak (ed in alcuni casi anche senza la necessità del Jailbreak) e ripensandoci anche Cydia inizialmente si installava separatamente, mentre poi è stata inglobata nel tool assumendo una posizione di vantaggio rispetto ad altri store.

Insomma nulla di nuovo.

Ma la sicurezza?

Il team risponde anche sotto questo punto di vista, chiarendo che questo è l’aspetto per loro più importante:

Of course, the safety and security of our users is a paramount concern, and due to the amount of close scrutiny by security professionals around the world, we offer one of the lower risk programs available for download on the Internet.

Ovvero che loro offrono uno dei programmi scaricabili da internet con il più basso rischio secondo professionisti della sicurezza di tutto il mondo.

Saurik ha mostrato però dei contenuti pirata nello store Taig, quindi è tutta una farsa?

Come già specificato il team aveva preso degli accordi ed anche la società ha condiviso certi obiettivi, ma a quanto pare la situazione deve essere sfuggita di mano e ‘qualcuno’ è riuscito a pubblicare dei contenuti pirata sullo store.

Non ci permettiamo di giudicare la vicenda visto che non conosciamo nel dettaglio lo store e la situazione, ma poiché tutti i contenuti segnalati sono stati rimossi ci concediamo il beneficio del dubbio, visto che dei contenuti indesiderati a volte vengono pubblicati anche sugli store più famosi come anche sull’App Store di Apple (vedi le app per il tethering) o l’app di iMesagge sul Play Store.

E’ vero che il team è stato pagato per rilasciare il Jailbreak?

Il team ci tiene a specificare che non ha venduto i propri exploit, ma naturalmente ha avuto dei benefici economici per il rilascio del Jailbreak, così come è giusto che gli sviluppatori ricevano introiti per le proprie app e così come è giusto anche dal punto di vista etico che chi lavori abbia una remunerazione. Nonostante il team rilasci il tool in maniera gratuita per gli utenti, ci tengono a sottolineare che mettono gli interessi dell’utente (non pagante) davanti a tutti gli altri.

Inoltre le donazioni libere vengono girate alla fondazioni che sostengono gli interessi della community.

Perché il Jailbreak è stato rilasciato a sorpresa?

La spiegazione è un po’ contorta, a tratti controversa e non completamente convincete (almeno parlo per me), vi invito quindi a leggere nel dettaglio la lettera degli evad3rs, comunque la motivazione è che ci fosse il rischio che un altro gruppo, sostenuto da Saurik, potesse rilasciare il Jailbreak prima di loro. Hanno quindi pensato bene di rilasciare il tool e lasciare che tutti gli sviluppatori e Saurik aggiornassero successivamente i propri pacchetti per renderli compatibili, un po’ come accadeva un tempo.

In effetti immaginiamo che nell’arco di pochi giorni verrano aggiornati i principali pacchetti.

Noi vi terremmo aggiornati in caso in novità, quindi restate sintonizzati.

Testo integrale [peekaboo name=”foo”][peekaboo_content name=”foo”]

Dear Jailbreak Community,

We are deeply troubled by the rumors and speculation surrounding our iOS 7 jailbreak. We would like to present the whole story to you.

Most of the concern surrounds the inclusion of the Chinese App Store Taig. In the course of developing the iOS 7 jailbreak, we were approached by the company with an offer of partnership in offering Taig bundled with the jailbreak in China. Taig is a Chinese App Store written in Chinese. tailored and, we believe, well suited to meet the needs of users for the Chinese market. Users are not locked into Taig. Cydia can also be installed and Taig removed afterwards. It would be deeply hypocritical to remove choice from the user in the course of jailbreaking.

Taig has never asked us to disclose our exploits to them, let alone sell them. We were simply asked to bundle their third-party app store in China in a similar way we bundle and distribute Cydia around the world as an additional App Store, and in a similar way to how previous jailbreaks like blackra1n have bundled non-Cydia stores.

Of course, the safety and security of our users is a paramount concern, and due to the amount of close scrutiny by security professionals around the world, we offer one of the lower risk programs available for download on the Internet. We are saddened by the accusations that we would ever do such a thing, or sell weaponized exploits. If anyone ever attempted to include malware in a jailbreak, we are confident that the many security experts combing through jailbreak software would find it. The binaries are obfuscated for a similar reason to why we have in the past compiled in Cydia rather than including it as a separate file. We wish to secure the integrity of the jailbreak and discourage its use by third parties who may in fact wish to weaponize it. The obfuscation is of course not intended to deflect serious analysis by security professionals (who have quickly already fully analyzed and discussed the contents of the jailbreak), it is simply intended to prevent easy repackaging by other parties.

Preventing piracy is also extremely important to us. We are deeply sorry and embarrassed about the piracy that was seen today. All of us have spoken out vehemently against piracy in the past. We don’t believe it’s right for developers to not get paid for their work. In our agreement with Taig, we contractually bind them to not have piracy in their store. This was an extremely important precondition of working with them. In entering the agreement with them, we had hoped and continue to hope that our cooperation with Taig will improve the piracy situation in China. Many App Stores within China, including those run by large corporations, have many issues with pirated software. Promoting an app store that is required not to have piracy with our jailbreak, we believe, will help developers.

We are very upset that despite our agreement and review by their team, piracy was found in the store. It was not acceptable and they have been strenuously working to resolve the problem in good faith, and have removed all instances of it that we have brought to their attention. We are happy that it was not overlooked by the community. We’ve been so heads down working on the code that we didn’t see this. We are sorry. We will continue to monitor this issue and work to resolve it completely. Taig will be pulled from the jailbreak if it cannot be resolved.

Many of you have also wondered why this jailbreak was released without Cydia and MobileSubstrate being updated for iOS 7. After we received the offer from Taig, we informed Saurik, our friend, of our decision to accept the offer. SaurikIT had been in talks with Chinese companies regarding potential partnerships, made a counteroffer. We believe they share our views on how a relationship with companies in China currently utilizing jailbreaking might benefit everyone in the community. Unfortunately, the negotiations did not work out. A few days later, we received information that SaurikIT was working with another group to release a jailbreak ahead of us. We decided to release, knowing that Cydia, MobileSubstrate, and jailbreak tweaks would be updated after a few days, just as it always has in the course of jailbreaking.

Yes, we have benefitted financially from our work, just as many others in the jailbreak community have, including tweak developers, repo owners, etc. Any jailbreak from us will always be free to the users but we believe we have a right to be compensated in an ethical way, just as any other developer. However, the interests of the community will always be the most important thing to us. When releasing the jailbreak, we pledged all our donations to foundations supporting the interests of the community. We are deeply upset at how we have inadvertently distressed the community and we are focused on fixing it.

We love the jailbreak community and you motivate us to do this work. Having a choice and freeing your device is important.

We hope you understand and we thank you for all of your support.

evad3rs

[/peekaboo_content]

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!