Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

FTC: Apple dovrà pagare 32 milioni di dollari per gli acquisti in-app
Notizie

FTC: Apple dovrà pagare 32 milioni di dollari per gli acquisti in-app 

Apple e la FTC (Federal Trade Commission) hanno finalmente raggiunto un accordo per la gestione dei rimborsi per gli acquisti in-app non autorizzati su App Store, in special modo per quelli riguardanti le applicazioni sviluppate per i più piccoli. Apple dovrà quindi sborsare circa 32 milioni di dollari in rimborsi.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

appstore

Tim Cook, CEO di Apple, ha oggi inviato un’email a tutti i suoi dipendenti aggiornandoli sul caso degli acquisti in-app non autorizzati su App Store. La società e la FTC statunitense hanno infatti raggiunto un accordo per rimborsare tutti gli utenti che hanno effettuato tali acquisti non intenzionalmente, prestando un’attenzione maggiore a quelli avvenuti all’interno di applicazioni sviluppate appositamente per i bambini.

Apple alcuni mesi fa è finita nell’occhio della FTC proprio per la facilità con la quale è possibile effettuare acquisti in-app all’interno delle applicazioni di App Store: sono stati moltissimi i casi in cui bambini hanno effettuato acquisti all’insaputa dei genitori, i quali poi si sono trovati spiacevoli sorprese sul conto bancario.

La società ora dovrà effettuare rimborsi per circa 32 milioni di dollari agli utenti coinvolti e dovrà inoltre studiare un modo efficace per informare gli utenti che esiste una finestra della durata di 15 minuti entro i quali non viene chiesta ulteriormente la password dell’Apple ID associato per tutti gli acquisti.

Nell’email inviata ai dipendenti, Tim Cook ha specificato che l’anno scorso Apple ha inviato un avviso email a circa 28 milioni di clienti che hanno effettuato almeno una volta un acquisto in-app in applicazioni per bambini per comunicare loro che era possibile ottenere un rimborso. In totale nel 2013 sono quindi state soddisfatte 37’000 richieste di rimborso.

Cook si è inoltre dichiarato in disaccordo riguardo a questo accordo in quanto in passato già era stata emessa una sentenza per una class action iniziata per la stessa motivazione e, di conseguenza, è come se Apple fosse stata colpita due volte. Il CEO ha però annunciato che non ha intenzione di continuare una battaglia legale in quanto tutto ciò che è stato deciso dalla FTC era già in atto da tempo da parte della società.

Via | 9To5Mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.