Concorrenza

Samsung pagherà più di 650 milioni di dollari ad Ericsson

Come al solito Samsung fa notizia anche per quanto riguarda le battaglie legali sui brevetti. Infatti pare che la società sudcoreana abbia deciso di porre fine ad una delle svariate cause ancora in piedi, ovvero quella contro Ericsson. Samsung pagherà ben 650 milioni di dollari più le royalties alla società svedese.

samsung

Solitamente sentiamo parlare spesso di dispute legate ai brevetti tra Samsung e Apple, ma la società sudcoreana è protagonista di altre controversie, per esempio contro la Ericsson appunto. Per porre fine a questa spiacevole situazione, le due società hanno trovato un accordo che prevede il pagamento di 650 milioni di dollari da parte della società sudcoreana, più il pagamento delle royalties.

Samsung aveva firmato un accordo di licenza con Ericsson nel 2001, in seguito rinnovato nel 2007, ma le due parti non sono riuscite a trovare un punto d’intesa per il rinnovo nel 2011. Samsung afferma che Ericsson stava chiedendo un prezzo molto più elevato per la stessa licenza di brevetto, per cui non c’è stata la firma. Questo ovviamente ha portato ad una querela da parte di Ericsson per quanto riguarda brevetti sulle tecnologie di trasmissione vocale, funzionalità touchscreen, ed efficienza di rete. 
L’accordo siglato dalle due società prevede che Samsung paghi la cifra di 650 milioni dollari, seguita dal pagamento di canoni regolari di importo non divulgabile. La durata del contratto non è ancora stata annunciata, anche se gli analisti sostengono che gli accordi brevettuali hanno solitamente una durata che va dai 4 ai 7 anni.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!