Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Apple e Google unite contro i cosiddetti ‘Patent troll’

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple si prepara a difendersi contro un reclamo multi-miliardario per la violazione di brevetti in Europa. Proprio per questo la società di Cupertino si è unita alla rivale Google nel chiedere alla Corte Suprema degli Stati Uniti pene più severe per i cosiddetti “patent troll” che danno inizio a cause legali frivole.

brevetti

Apple è stata citata in giudizio dalla società tedesca IPCom, la quale richiede un risarcimento di 2 miliardi dollari per la violazione di un brevetto che riguarda alcuni standard wireless essenziali. Apple ha dovuto affrontare ben 92 cause per la violazione dei brevetti nei soli Stati Uniti negli ultimi 3 anni, con quasi la metà di queste ancora irrisolte.

Il caso IPCom sarà contestato nel tribunale regionale di Mannheim in Germania. Apple non ha praticamente mai perso queste cause contro piccole società che cercano di farsi pubblicità grazie ad una causa contro un’azienda del suo calibro, ma la vittoria è solo una piccola consolazione poiché in ognuno di questi casi, Apple è stata costretta a sopportare le spese legali.

Apple, insieme a Google, Yahoo, Intel, Cisco, e Facebook, chiede alla Corte Suprema di rendere più facili e sostenibili le cause contro le rivendicazioni brevettuali, potendo raccogliere le spese legali dagli aggressori in caso di vittoria. Attualmente, i tribunali federali consentono il riconoscimento delle spese legali qualora le accuse risultassero “oggettivamente infondate” o effettuate in malafede. Un adeguamento normativo potrebbe significare il risparmio di milioni di dollari nel caso di società come quelle citate in precedenza.

Via | AppleInsider

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.