Notizie

Usare iPhone alla guida è pericoloso: Senato USA cerca soluzioni con Apple

La commissione del Senato degli Stati Uniti per il commercio, la scienza ed il trasporto ha ospitato ieri un summit in cui è discusso dei problemi di distrazione durante la guida. Inviare sms ed effettuare telefonate causa, ogni anno, 1 milione di incidenti. All’incontro erano presenti molti rappresentanti di varie aziende tecnologiche, tra cui anche Apple, Google, Samsung, AT&T e Sprint.

distrazioneguida

 Ecco quando scritto nel comunicato stampa emanato i giorni prima dell’evento:

Giovedì 6 Febbraio 2014, alle ore 10.00, la commissione del Senato degli Stati Uniti per il commercio, la scienza ed il trasporto ospiterà un summit dal titolo: ‘Over-Connected and Behind the Wheel: un vertice sulle soluzioni tecnologiche per la guida distratta’. All’incontro si discuterà di come la tecnologia possa essere utilizzata per minimizzare il numero di distrazioni alla guida, diventata oramai una delle principali preoccupazioni degli ultimi anni.

Timothy Powderly, Direttore degli Affari con il Governo di Apple, ha chiarito i continui sforzi dell’azienda per integrare i propri dispositivi con le automobili. Siri Eyes Free, ad esempio, è attualmente compatibile in molti modelli mentre “iOS in the Car” verrà promosso al più presto.

Le aziende invitate non sono state accusate di aver agito in modo sbagliato. La commissione del governo ha voluto solamente incontrare un gruppo di leader nell’ambito tecnologico per discutere dei problemi alla guida affinché, in futuro, si possano ridurre considerevolmente gli incidenti.

Via | iDownloadBlog

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!