Notizie

CEO BlackBerry: l’utente Apple è quello in continua ricerca di una presa per la ricarica

In seguito ai numerosi colpi di scena avvenuti in BlackBerry è spesso difficile mantenersi aggiornati in fatto di gerarchia. Dopo l’estromissione del CEO Thorsten Heins lo scorso novembre, la nuova dirigenza è rappresentata da  John Chen. Come qualsiasi altro competitor del mondo dei mobile device anche BlackBerry si rapporta (o viene rapportata) con Apple. Ecco cosa ne pensa il neo CEO di BlackBerry.

bb

Alla conferenza  Oasis Montgomery tenutasi questa settimana, John Chen è stato interrogato sulla crescente popolarità di Apple e se tale popolarità lo intimorisce.

Come spesso accade in questo tipo di confronti non sono mancate parole poco amichevoli da parte della rappresentanza di BlackBerry. La compagnia, infatti, nonostante sia spesso mal giudicata per la sua ostinatezza nel continuare a fornire una tastiera qwerty fisica quando il mercato dei device spinge verso tutt’altro, non si dimostra spaventata dal gigante di Cupertino, ma anzi la sbeffeggia.

John Chen definisce gli utenti Apple “in continua ricerca di una fonte di energia esterna” incriminando la breve durata della batteria dei dispositivi Apple. L’espressione precisa usata al momento dell’intervista per definire i possessori di device Apple è stata “Wall Hugger” (letteralmente abbracciatori di mura) termine proveniente dall’Urban Dictionary che indica una persona socialmente imbarazzante e incapace di avere una vita esterna alle mura domestiche.

Che questo nuovo CEO abbia intenzione di dichiarare guerra a Cupertino?

Via | Tuaw

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!