Nel corso del WWDC 2014, Apple ha presentato una nuova funzione, Family Sharing, che permetterà di collegare, in un sistema chiuso, fino a 6 dispositivi e controllare anche i componenti più piccoli della famiglia.

hero2

Family Sharing è un sistema chiuso e ristretto che permette, e promette, di creare armonia nella vita digitale di una famiglia.

Una volta configurato il Family Sharing, collegando fino a 6 dispositivi, potremo visualizzare non solo gli acquisti del nostro account ma anche quelli degli altri, il tutto però senza condividere ne account ne password. Le app acquistate su un dispositivo inoltre saranno disponibili gratuitamente sugli altri.

Potranno essere condivise anche le foto e i video che verranno organizzati secondo un vero e proprio album di famiglia, il tutto sempre su device separati. Anche i calendari saranno aggiornabili da ogni device, in modo da rendere più semplice l’organizzazione di eventi o altro.

La possibilità di poter visualizzare su una mappa dove siano gli altri componenti della famiglia è un servizio interessante, soprattutto per controllare i più piccoli. E molto probabilmente è stata pensata proprio per i più piccoli la funzione secondo la quale è necessario inviare una notifica, chiedendo quindi il permesso, per effettuare un’acquisto. In questo senso probabilmente Apple è corsa ai ripari creando un sistema per permettere ai genitori di controllare i propri figli, e soprattutto i loro acquisti, dopo i problemi con gli acquisti in-app fatti dai minorenni che prosciugavano le carte di credito dei genitori, e dopo la ‘multa’ milionaria.