Nonostante uno degli obiettivi che si pone Apple nell’ultimo periodo sia il ridurre drasticamente la dipendenza da partner come Samsung, come anche dimostrato da alcune scelte di Foxconn, secondo alcuni rumor pare che il gigante californiano abbia ancora bisogno del suo competitor coreano per la produzione del chip A9.

a8

Secondo un report di Digitimes, infatti, la produzione del chip da 14nm (nanometro: unità di misura che equivale ad un miliardesimo di metro) potrebbe essere affidata a Samsung e GlobalFoundries.

Ovviamente la posizione di partner ufficiale di Apple è molto ambita e il gigante taiwanese Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) che ha a lungo collaborato con Apple ha intenzione di presentare nuovi processi semiconduttori al fine di accattivarsi i favori della produzione. Tra i tanti nomi papabili, Apple vaglia anche quello di Intel come ipotetico partner lavorativo.

Il chip A9 dovrebbe essere usato nella produzione dei device del 2015, mentre iPhone 6 e il resto dei nuovi prodotti che verranno presentati da Apple questo autunno utilizzeranno il chip da 20nm A8, attualmente prodotto da TSMC.

Via | Macrumors