Video

Prova di resistenza per l’iPhone 6 Plus: congelato con l’azoto liquido e preso a martellate [Video]

Insieme ai classici test di resistenza, alcuni ragazzi su Youtube hanno dato sfogo alla loro rabbia repressa torturando un povero iPhone 6 Plus in una maniera del tutto alternativa, utilizzando dell’azoto liquido, insieme ad un martello. Curiosi di vedere il risultato? iphone6.azoto.liquidoDopo aver completamente congelato un iPhone 6 Plus utilizzando l’azoto liquido, i creatori del video hanno pensato bene di utilizzare un grosso martello per provare a “disintegrare” il dispositivo.

Vi abbiamo già mostrato un altro video in cui provavano a frullare l’iPhone 6 Plus con scarsi risultati. Come sarà andata questa volta?

L’azoto liquido ha portato l’iPhone a bassissime temperature e ad un certo punto ha smesso di funzionare. I componenti sono diventati molto più fragili ed una bella martellata è bastata per disintegrare gran parte del dispositivo.

Allo stesso tempo però, la scocca in alluminio è rimasta integra anche se si è piegata in più punti. Ci viene inoltre fatta notare la mela in metallo che si è sganciata dalla scocca.

Per quanto distruggere un prodotto così costoso possa sembrare solo uno spreco di denaro, bisogna dire che si tratta di una forma particolare di pubblicità per chi realizza questi video.

I ragazzi di RateDRR non sembrano volersi fermare al frullatore e all’azoto liquido, quindi restate sintonizzati se volete vederli ancora in azione.

Via | iPhoneinCanada

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!