Notizie

Il primo ministro finlandese incolpa Apple per la crisi economica del suo paese

Il primo ministro finlandese Alexander Stubb ha oggi pubblicamente accusato Apple di essere una delle principali cause della crisi economica del suo paese. Secondo Stubb, l’attività e la politica della società californiana avrebbe infatti portato alla crisi di Nokia e dell’industria cartaria, il settore più importante del paese nordico.

premier-finlandia

Ecco quanto affermato da Alexander Stubb in un’intervista alla CNBC:

L’iPhone ha ucciso Nokia e l’iPad ha ucciso l’industria cartaria, ma ci riprenderemo.

Ma questa non è la prima volta in cui Apple viene accusata di aver danneggiato l’economia finlandese. All’inizio di quest’anno, Stubb aveva affermato quanto segue in una intervista concessa al quotidiano svedese Dagens Industri:

Avevamo due pilastri su cui basarci: il settore IT, e l’industria cartaria. Steve Jobs ha preso i nostri posti di lavoro.

E’ importante sottolineare, e ricordare, che Apple ha pagato milioni di dollari a Nokia in merito agli accordi sulla licenza dei brevetti. Anche se non sono noti i dettagli di tali accordi, l’ex CEO di Nokia, Stephen Elop, affermò che la società finlandese registrava più di 650 milioni di dollari l’anno grazie agli accordi con Apple e con le altre società.

Via | CultOfMac

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!