Sin dal suo lancio come sostitutivo di Google Maps da iOS 6, Mappe di Apple è stato uno dei prodotti di Cupertino più messo in discussione. A rendere la vita del sistema di mapping ancora più difficile, è una vera e propria fuga dei cervelli che questa volta vede la migrazione di due ingegneri da Apple verso Uber.

mappe

Uber è un servizio di trasporto privato che si configura come una via di mezzo tra taxi e il noleggio auto con autista. Protagonisti dell’attuale migrazione sono Brad Moore, ormai manager di Uber ed ex “senior Engineering Manager, Maps Apps & Community” in Apple, e Chris Blumenber. Moore, in particolare dedicava il suo lavoro non solo alle Mappe di iPhone e iPad, ma estendeva le sue competenze anche a CarPlay, OS X e Apple Watch.

In seguito all’uscita di scena di queste figure cardine, che ne sarà di questo importantissimo aggiornamento dell’app di cui si vocifera da tempo?

Via | 9to5mac