Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

iOSiOS 8iPhoneNotizie

Apple ancora in tribunale: nuova class action sullo spazio occupato da iOS 8

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Gli utenti che hanno scelto di acquistare la versione di entry level di iPhone, o quelli che sono particolarmente generosi in quanto a contenuti scaricati sul proprio smartphone, avranno probabilmente trovato difficoltà nell’aggiornamento ad iOS 8. Data la dimensione del sistema operativo, in molti sono stati gli utenti che hanno dovuto rinunciare all’idea di effettuare l’aggiornamento tramite OTA e ricorrere ad iTunes per desktop. Lo spazio che andrà ad occupare iOS sul dispositivo degli utenti diviene questa volta la causa di una nuova class action.

class action memoria ios

Secondo i querelanti, Apple non informa adeguatamente gli utenti dello spazio che iOS 8 andrà ad occupare sui loro dispositivi sia in fase di acquisto che in fase di aggiornamento del sistema operativo. iOS 8, infatti, può costituire il 23,1% della memoria di iPhone, un dato che dovrebbe essere notificato con maggiore cura soprattutto nel caso dell’acquisto dei dispositivi da 16 GB in cui oltre il 20% di memoria in meno costituisce un handicap non da poco.

Dovremo quindi aspettare cosa ne pensano i giudici a riguardo che decideranno se sarà il caso da parte dell’azienda di risarcire gli utenti per mancata informazione.

Via | MacRumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.