Nonostante una netta riduzione rispetto ai suoi albori, la mania dei selfie è sicuramente molto presente tra gli utenti appartenenti a generazioni anche molto distanti tra di loro. Secondo una ricerca dall’Università dell’Ohio, gli uomini particolarmente avvezzi a questa abitudine dovrebbero iniziare a porsi qualche domanda.

man selfie

Il campione studiato era rappresentato da 800 uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni intervistati su comportamenti sociali definiti di “auto-oggettivazione”. Il questionario loro propostogli vedeva domande come:

  • Quante volte scatti un selfie in un giorno?
  • Quanti di questi vengono pubblicati o condivisi?
  • In che modalità?
  • Applichi ritocchi?

Incrociando i dati ottenuti, è risultato che i maggiori fotografi di se stessi risultano essere anche le persone con un forte senso del narcisismo che apprezzano la propria persona solo per il proprio aspetto fisico. Sempre secondo la stessa ricerca pare che tali soggetti siano quelli con alcuni disturbi di tipo psichico.

Pare quindi che molte persone percepiscano la sensazione di appagamento solo attraverso l’approvazione altrui. Ma dopotutto, chi di noi può dire di non aver mai controllato quanti Like ha una nostra foto appena pubblicata?

Via | PhoneArena