Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

In Olanda un iPhone 3G causa un incendio all’interno di un’automobile

Senza titolo-2

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Immagini davvero incredibili quelle segnalate da iPhoneClub.nl relative ad un iPhone 3G che ha generato un piccolo incendio all’interno di un’automobile, rovinando completamente il sedile del passeggero.

Lo sfortunato Pieter C. aveva lasciato l’iPhone in macchina per qualche ora ed al suo ritorno ha subito notato un enorme “macchia” nera di fumo sul vetro anteriore. Il dispositivo non era collegato all’accendisigari dell’automobile ed era stato lasciato in Stand-by. Portava però un case bianco della Belkin, che probabilmente non ha consentito un sufficiente “passaggio d’aria” in maniera tale da permettergli un raffreddamento autonomo.

iphone-schade

Al momento Pieter attribuisce la colpa a T-Mobile, poichè la rete era l’unica che in quel momento stava utilizzando in qualche modo l’iPhone, provocando quell’estremo surriscaldamento.

zwarte-rook

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.