AppleiPhoneNotizie

Apple collabora per risolvere il caso dei due ragazzi scomparsi in mare

Sono molte le notizie di cronaca che affollano le pagine dei rotocalchi che hanno come topic la scomparsa di persone appartenenti ai ceti sociali più disparati. Proprio a causa dell’alto numero di queste notizie, non sarà probabilmente saltato all’occhio il caso che tratta la scomparsa di Austin Stephanos e dell’amico Perry Cohen la scorsa estate. Apple potrebbe aiutare gli inquirenti a risolvere questo caso misterioso, ecco come.

apple iphone ragazzi scomparsi in amre

L’accaduto risale al Luglio dello scorso anno quando i genitori dei protagonisti non hanno più visto il ritorno dei figli da una battuta di pesca al largo della costa di Jupiter.

Le ricerche dell’imbarcazione hanno coperto circa 50.000 miglia nautiche, e sono durate circa due giorni, ricerche dopo le quali è stata trovata l’imbarcazione dei ragazzi senza però i loro corpi all’interno. A causa di un problema tecnico, l’imbarcazione è nuovamente scomparsa per poi essere ritrovata dalla nave mercantile norvegese Edda Fjord il 18 Marzo. Tra gli elementi presenti a bordo che potrebbero dare una seppur vaga ricostruzione dei fatti vi è la presenza di un iPhone 6 appartenente a Austin Stephanos.

Il recupero delle informazioni dell’iPhone, di cui purtroppo non si ha un backup automatico, è impresa ardua considerando che il dispositivo è rimasto sotto acqua salata per svariati mesi. Apple si è offerta di collaborare per il recupero tecnico del dispositivo. Da sottolineare è sicuramente la questione che l’azienda è tenuta alla collaborazione nel caso di una richiesta specifica delle autorità, ma che in questo caso si tratta di pura solidarietà.

Via | USToday

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!