NotizieRumors

Sistema AI di Apple: un gigante dormiente che sta per essere svegliato?

Diversi utenti iOS, e non solo, stanno da tempo criticando Siri, l’assistente virtuale creato da Apple, forse qualche passo indietro rispetto alla concorrenza. Ebbene, sembra che il colosso di Cupertino stia lavorando ad una propria AI avanzata, che potrebbe essere presentata prima di quanto si possa pensare.

siri

Brian Roemmele, in un articolo pubblicato su Medium, ricorda che Apple è molto interessata alle AI. Grazie ad una combinazione di sviluppo in-house e investimenti mirati, il colosso tech potrebbe presentare la sua esperienza d’intelligenza artificiale prima dei suoi rivali Google e Facebook.

Roemmele definisce il nuovo progetto di Apple Siri2, pur essendo consapevole che mai la società adotterà questo nome. Fu Steve Jobs, spinto dal suo grande interesse verso l’argomento, ad acquisire la società che ha poi creato Siri, una tecnologia che si è evoluta nel corso degli anni. Alcuni membri del team originale che si è occupato della creazione dell’assistente virtuale hanno lasciato la società, creando poi Viv, ma altri sono rimasti.

Un’acquisizione interessante è quella di VocalIQ, una società del Regno Unito che Apple ha acquisito lo scorso Ottobre con lo scopo di apportare delle significative modifiche a Siri, per renderla più ‘smart’, utile e funzionale.

VocalIQ ha lavorato alla prima API “self-learning dialogue” al mondo, in grado di rendere possibili “reali e naturali discussioni tra le persone e i propri dispositivi“. Inoltre, questa tecnologia AI può essere integrata in altre applicazioni.

In arrivo quindi molte novità riguardanti Siri. Quali modifiche vorreste venissero apportate?

Via | BGR

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!