Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple e gli accordi con l’Irlanda sulle tasse: in arrivo una maxi-multa da miliardi di dollari
Apple

Apple e gli accordi con l’Irlanda sulle tasse: in arrivo una maxi-multa da miliardi di dollari 

La Commissione Europea stabilirà che Apple ha ricevuto aiuti illegali dall’Irlanda in termini di tasse, secondo un documento di 130 pagine ottenuto dal Financial Times.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

apple-irlanda

La sentenza segue tre anni d’investigazioni negli accordi fiscali di Apple in Irlanda, dove avrebbe pagato intorno al 2% o meno in tasse rispetto all’imposta del 12.5% del paese europeo.

La sentenza della Commissione chiede a Dublino di effettuare un nuovo controllo fiscale su Apple. La società di Cupertino potrebbe andare incontro ad un pagamento molto salato, diversi miliardi di euro di tasse arretrate. Per JP Morgan si potrebbe arrivare anche a 19 miliardi di euro (21,2 miliardi di dollari circa), mentre altri analisti ritengono che l’importo potrebbe non superare il miliardo di dollari.

Apple non ha voluto commentare la sentenza, ribadendo che la società ha rispettato le leggi sulle tassazioni.

Apple si aggiunge quindi a Starbucks, Fiat Chrysler, Amazon, Google, IKEA e McDonald’s, una lista di importanti aziende accusate di evasione fiscale in Europa di recente. In particolare, nei Paesi Bassi, Starbucks è stata condannata a pagare 30 milioni di euro di tasse arretrate.

Via | MacRumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.