iPhone 7

Secondo KGI Apple avrebbe già ridotto la produzione degli iPhone 7

Stando alle parole dell’affidabile analista Kuo Ming-Chi, Apple avrebbe già ordinato una riduzione  della produzione degli iPhone 7. Colpa delle scarse vendite, oppure i dispositivi prodotti dovrebbero bastare?

iphone-7-plus-plus

Dopo il rilascio degli iPhone 7, Apple si è subito ritrovata alle strette con le scorte dei suoi nuovi smartphone. In molti paesi, come anche in Italia, non è stato facile trovare determinati modelli di iPhone 7 e non lo è tutt’ora. Apple ha dunque ordinato un deciso aumento della produzione, che però si sta già portando al termine. Secondo Kuo, nelle prossime settimane la produzione degli iPhone diminuirà del 5-15%.

Questo significa, che i numerosi dispositivi ordinati nelle scorse settimane, dovrebbero bastare per tutto il 2016. Apple però deve ancora distribuirli ai vari negozi e catene, per poter pareggiare la domanda degli iPhone 7 con le richieste degli utenti. Anche in questo momento, dopo ormai due mesi dal lancio, bisogna aspettare diverse settimane per ottenere un iPhone 7 Plus spedito da Apple stessa. La situazione potrebbe risolversi nelle prossime settimane, anche se l’avvicinamento delle vacanze di Natale, potrebbe ostacolare nuovamente la disponibilità degli smartphone Apple.

Sempre secondo l’analista, Apple dovrebbe vendere circa 75 milioni di iPhone 7 entro la fine dell’anno, con un numero di iPhone 7 Plus maggiore rispetto ai modelli “normali”. In Cina invece gli iPhone 7 faticano parecchio rispetto ai numerosi terminali Android presenti sul mercato.

Via | 9to5Mac

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!