Samsung ha perso Apple come cliente e potrebbe chiudere la divisione che produce i processori

Secondo quanto riportato da BusinessKorea, Samsung starebbe valutando di riorganizzare la divisione System LSI che si occupa della produzione dei processori per dispositivi mobili dopo la perdita degli ordini da parte di Apple per i processori Ax di iPhone e iPad.

samsung

La multinazionale coreana sta pensando di separare progettazione e produzione, lasciando quest’ultima ad una fonderia di semiconduttori specializzata in modo poter ottenere i componenti su richiesta e diminuire i costi di aggiornamento dei processi di produzione.

Questo tipo di considerazione sarebbe giunta dopo che Samsung ha perso gli ordinativi di Apple per i processori di iPhone e iPad con l’azienda californiana che ha scelto la taiwanese TSMC come fornitore. Oltre a questo, la divisione permetterebbe a Samsung di gestire meglio i quattro segmenti che formano il System LSI, ovvero il team per il SoC (System on Chip), il team di sviluppo LSI che progetta chip per display e sensori della fotocamera, il team della fonderia e quello di supporto.

Secondo gli esperti del settore, il colosso coreano vorrebbe unire i team di sviluppo SoC e LSI  separandoli dalla fonderia e creare una divisione fabless per i processori.

Il piano di riorganizzazione aziendale dimostra la volontà di Samsung di puntare ad una crescita del proprio business in modo sistematico, dividendo la progettazione e produzione dei semiconduttori.

Intanto l’azienda coreana ha siglato un importante contratto con Qualcomm per la produzione di CPU a 10 nanometri FinFET.

Via | BusinessKorea

Secondo quanto riportato da BusinessKorea, Samsung starebbe valutando di riorganizzare la divisione System LSI che si occupa della produzione dei processori…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
2
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: