Entra su Scontiamolo, il nostro canale di Offerte e Sconti su Telegram.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Yahoo ancora nel caos: compromessi oltre un miliardo di account

Yahoo ha oggi annunciato che probabilmente più di un miliardo di account Yahoo sono stati compromessi in un attacco di hacking risalente all’Agosto del 2013.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

yahoomail

Tra le informazioni rubate agli utenti sono inclusi nomi, indirizzi email, numeri di telefono, date di nascita, password, e domande e riposte criptate (e non) che vengono impostate per proteggere i propri dati. Almeno, non sono stati compressi i dati di account bancari, compresi quelli relativi alle carte di credito/debito.

Yahoo ha comunicato che  questa violazione è distinta da quella di Settembre 2014, con la quale sono stati violati circa 500 milioni di account. Insomma, due anni davvero problematici per la società.

Con il comunicato recentemente rilasciato, Yahoo fa sapere di essersi attivata per limitare quanto più possibile i danni, ma considerato l’arco di tempo corso tra la violazione e la sua scoperta, c’è probabilmente poco da fare e da “difendere”. L’azienda suggerisce agli utenti di controllare i propri account online, per scoprire eventuali attività sospette e modifiche non volute ai propri dati. Per proteggere i propri account è inoltre importante impostare un’autenticazione a due fattori ed evitare link contenuti in email sospette.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Via | MacRumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Tag

Continua a leggere..

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.