Entra su Scontiamolo, il nostro canale di Offerte e Sconti su Telegram.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

ConcorrenzaNotizie

Samsung ha completato le indagini sui Galaxy Note 7 esplosivi: tra qualche giorno scopriremo la verità

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Come anticipato negli scorsi giorni, Samsung ha completato le indagini riguardanti i Galaxy Note 7, ritirati dal mercato poche settimane dopo il lancio per diverse segnalazioni di dispositivi “esplosi”. A breve il colosso sud-coreano rilascerà un comunicato ufficiale, ma i dubbi sul “problema” sembrano essere davvero pochi: le batterie!

Samsung ha bisogno di mettersi alle spalle il Galaxy Note 7 e tutto quello che è successo dopo il suo lancio sul mercato. Cercherà di farlo con il tanto atteso Galaxy S8, che verrà presentato forse durante il MWC di Febbraio. Gli utenti e tutti gli interessati al mondo degli smartphone non hanno però dimenticato quanto accaduto, quindi la rivale di Apple non potrà che essere totalmente sincera sulla questione, fornendo spiegazioni dettagliate e le misure che adotterà per far sì che il problema non si ripresenti con altri dispositivi, per cercare di riconquistare la fiducia di molti clienti.

Maggiori dettagli Samsung dovrebbe rivelarli il 23 Gennaio, il giorno prima della conferenza sui risultati fiscali quarto trimestre fiscale.

Le ipotesi fatte per spiegare l’incredibile caos creato dai Galaxy Note 7 sono state molte, alcune credibili altre meno. Ad esempio, secondo alcune voci, Samsung avrebbe voluto anticipare Apple sul tempo e lanciare il Galaxy Note 7 prima di iPhone 7 e iPhone 7 Plus, ma ciò non avrebbe permesso di eseguire i dovuti test sulle batterie dei dispositivi.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Non ci resta che aspettare quindi il comunicato ufficiale di Samsung per scoprire quanto realmente accaduto. Riuscirà secondo voi il colosso tech a riconquistare la fiducia degli utenti? Dite la vostra nei commenti.

Via | Reuters

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.