iOS 6

Apple blocca FaceTime su iOS 6: parte una class action dagli utenti per il forzato aggiornamento ad iOS 7

Apple ha bloccato il funzionamento del servizio FaceTime su iOS 6 per forzare gli utenti a passare ad iOS 7. Questo non è piaciuto agli utenti che hanno avviato una class action negli Stati Uniti.

Stando a quanto riporta AppleInsider, le ragioni del blocco di FaceTime su iOS 6 sono prettamente economiche. Infatti, Apple ha da sempre utilizzato due sistemi di connessione differenti per il funzionamento del servizio, il primo tramite peer-to-peer, ovvero una connessione diretta tra la persona che chiamava e quella che riceveva, l’altro tramite un server centrale che metteva in comunicazione i due iPhone.

Il server centrale di cui si parla è quello di Akamai che Apple pagava regolarmente al fine di assicurare un corretto funzionamento. Originariamente soltanto il 5-10% delle connessioni FaceTime avvenivano tramite questo sistema ma nel 2012 Apple è stata denunciata da VirnetX per una violazione di brevetti nel sistema peer-to-peer.

In questa circostanza Apple aveva torto e quindi la VirnetX ha ottenuto del denaro ed ha costretto Apple a pagare 50 milioni di dollari aggiuntivi alla Akamai al fine di supportare un numero maggiore di utenti e di connessioni necessarie a garantire il funzionamento ottimale di FaceTime per gli utenti.

Negli anni la situazione è cambiata, Apple ha aperto diversi datacenter proprietari e non ha più bisogno di appoggiarsi nè pagare altri. Chi è rimasto ad iOS 6 però, utilizzava FaceTime con il vecchio metodo appoggiato ad Akamai e questo costringeva Apple a pagare ancora quest’azienda.

L’upgrade ad iOS 7 sistema la situazione e quindi Tim Cook ha deciso di fermare FaceTime su iOS 6. Gli utenti con iPhone 4 e 4S non hanno apprezzato il gesto perchè iOS 7 comporta un maggior numero di crash ed una maggiore lentezza generale, portando Apple in tribunale. Vedremo come andrà a finire.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!