iSturm: Il divertentissimo fumetto sulle Sturmtruppen diventa gratuito fino al 6 Gennaio con iSpazio App Sales

Per festeggiare queste feste l’Enhanced Press ha deciso di regalare a tutti i fan la prima puntata delle Sturmtruppen: iSturm 1 diventa gratis fino al 6 gennaio con iSpazio App Sales!


Incredibilmente esilaranti, divertenti, impertinenti.

Create da Bonvi nel 1968, le Sturmtruppen sono uno tra i fumetti italiani più amati e di maggior successo di sempre, tradotte in undici lingue e pubblicate in venti paesi. Offrendo diversi “piani di lettura”, le Sturmtruppen sono adatte a ogni tipo di pubblico; dal 2005 vivono un’altra giovinezza, conquistando anche nuove generazioni di giovanissimi appassionati. Ora con l’applicazione per iPhone chiamata iSturm si pensa al futuro. [appscreens 340217026]

Il fumetto è di genere comico ma non dimentica di testimoniare il rifiuto della violenza e della guerra divulgato grazie all’ironia: uno dei mezzi più efficaci e universalmente comprensibili.

Il campo Sturmtruppen è un universo popolato da soldati semplici e ufficiali, metafora di ogni comunità divisa tra i privilegi di un’autorità che comanda e le ingiustizie inflitte ad una popolazione che deve obbedire. Lo scenario storico è quello della seconda guerra mondiale, ma i meccanismi del “campo” (soprusi, imbrogli, abusi di potere, ma anche cameratismo e spirito di sopravvivenza…) sono senza tempo: riferimenti all’attualità vengono spesso introdotti nel contesto narrativo potenziandone l’effetto comico. Le Sturmtruppen hanno come obiettivo primario il divertimento puro.

Ogni episodio è composto da:

  • 30 strisce;
  • 120 tavole a colori;
  • effetti audio;
  • video di presentazione.

Se volete farvi due risate, non lasciatevi sfuggire questo download!


Per festeggiare queste feste l’Enhanced Press ha deciso di regalare a tutti i fan la prima puntata delle Sturmtruppen: iSturm…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: