iOS 6 – Mappe: Apple aggiorna le Mappe e introduce il navigatore satellitare turn-by-turn

L’applicazione Mappe per iOS 6 è stata progettata da zero, a partire dalle fondamenta a salire e oserei dire anche a partire dal cielo a scendere viste le splendide foto aeree. Apple abbandona Google Maps e la nuova App Mappe è destinata a cambiare il modo di vedere il mondo.

GRAFICA

Gli elementi della mappa sono vector-based, ovvero la grafica è molto chiara, il testo incredibilmente nitido, anche quando si esegue il massimo zoom, la navigazione e la visuale sono fluide e reattive. Mentre incliniamo e ruotiamo la mappa per focalizzarci su una zona, l’App aggancia i nomi delle vie e dei luoghi ai punti sulla mappa a cui appartengo. Quindi tutto è di facile lettura e non ci si perde. Testano la visuale satellitare su questa prima Beta dobbiamo ammettere che lascia molto a desiderare, anche se attivando la visuale 3D si notano dei miglioramenti.

NAVIGATORE

Forse la novità più importante dell’applicazione Mappe è il Turn-by-Turn, ovvero la possibilità di usare l’App come navigatore, quindi potremo ricevere indicazioni stradali vocali mentre consultiamo una mappa in 3D ed inoltre potremo ricevere gli aggiornamenti in tempo reale sul traffico. Nel momento in cui ci si avvicina ad una svolta riceviamo una serie di aiuti, veniamo avvisati da una voce riguardo la direzione da prendere così da tenere gli occhi sulla strada e lo schermo si trasforma offrendo una vista prospettica 3D della strada. Grandi cartelli e frecce ci indicano da che parte andare e quanto tempo manca, anche quando lo schermo è bloccato. Nel momento in cui ci si avvicina ad una svolta l’angolazione della schermata cambia dinamicamente e se saltiamo una svolta il percorso verrà ricalcolato. Insomma un vero e proprio navigatore.

 
.

TRAFFICO

La nuova App Mappe fornisce informazioni in tempo reale sul traffico e, sulla base di questi dati, corregge l’orario di arrivo. Inoltre fornisce i dettagli sul motivo del rallentamento così che potremo valutare se cambiare strada. In questo caso Mappe ci fornisce una serie di alternative che potrebbero rivelarsi più veloci. Nella versione Beta di iOS 6, almeno in Italia, per ora sembra non funzionare.

.

FLYOVER

Viste interattive 3D, grazie alle quali ci sembrerà di sorvolare un’area. Attraverso a queste foto molto realistiche potremmo sorvolare i paesaggi urbani delle principali città ed esplorare le città in alta risoluzione. Questa funzione sarà supportata solo da iPhone 4S, iPad 2 e dal nuovo iPad.

.

Integrazione con SIRI

Non importa dove vi troviate, Siri può aiutarti a trovare la strada giusta. Per raggiungere la vostra destinazione, chiedete a Siri e sarete reindirizzati nell’App Mappe che immediatamente vi guiderà lungo il percorso più veloce. E se per strada vi viene fame, potete sempre chiedere a Siri di cercare il più vicino ristorante.

.

RICERCA

Effettuando una ricerca visualizzeremo un segnaposto, toccandolo otteniamo una scheda con una serie di informazioni utili che riguardano questo luogo. Un po’ come già accade adesso, possiamo vedere le foto, se c’è un numero di telefono possiamo chiamarlo direttamente, possiamo ottenere un indirizzo oppure anche cercare questa posizione sul web e sfogliare le valutazioni e recensioni su Yelp, magari scoprire anche qualche offerta speciale del locale. Con un tap possiamo impostare qualsiasi risultato di una ricerca come destinazione e quindi saremo guidati passo passo su come raggiungerlo utilizzando la funzione Turn-by-Turn, ovvero il navigatore.

In conclusione potremmo affermare che tutte le novità che ci attendono in iOS 6 non fanno che migliorare l’esperienza di navigazione.

 

L’applicazione Mappe per iOS 6 è stata progettata da zero, a partire dalle fondamenta a salire e oserei dire anche…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: