Ora che Jony Ive si occupa anche del design di iOS, le applicazioni potrebbero essere così

Se avete seguito insieme a noi la vicenda del licenziamento di Scott Forstall, saprete anche che il suo ruolo è ora ricoperto da Jony Ive, il quale fino ad oggi si è occupato dell’ideazione e progettazione di tutti i dispositivi Apple.

A quanto pare Jony Ive sarà il nuovo Steve Jobs, visto che si occuperà appunto di sovrintendere il dipartimento di progettazione di tutto l’hardware e software Apple, mentre Tim Cook continuerà col suo ruolo originario, ovvero supervisionare la catena di distribuzione nel migliore dei modi.

Una delle tante cose che Jony ha sempre criticato, è l’interfaccia grafica implementata da Scott Forstall in iOS. A lui non sono mai piaciute le applicazioni con le texture in pelle o le cuciture, che ricordano molto oggetti della vita reale. Ora che però sarà lui ad occuparsi anche del look di iOS, tutta l’interfaccia grafica potrebbe essere completamente ridisegnata, per accogliere un design più semplice e minimale, com’è appunto nello stile di Jony.

Nell’attesa, abbiamo pensato di mostrarvi questo interessante concept di Adrian, che mostra come potrebbero essere “rivoluzionate” le applicazioni iOS, in questo caso l’app nativa Note.

“L’idea che accompagna il concept che ho deciso di chiamare “Crystal Interface” nasce per cercare di trovare un equilibro tra il design “pesante” delle attuali applicazioni iOS ed il design della Metro UI di Windows Phone” ha dichiarato appunto Adrian. “La sfida era quella di trovare un modo per evolvere il sistema mobile di Apple senza però apportare modifiche drastiche, cercando di mantenere una certa familiarità in modo da non sconvolgere troppo l’utente con un drastico rinnovamento”.

Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe un rinnovamento dell’intera interfaccia grafica di questo tipo? Oppure preferite l’attuale design di iOS?

Via | CultOfMac