Un nuovo brevetto di Apple definisce come potrebbe essere il prossimo iWatch

Fra i tanti brevetti presentati da Apple nei giorni scorsi ne spicca uno parecchio esplicativo in cui viene mostrato quello che potrebbe essere decisamente la propria proposta come smartwatch.

13.02.21-Wearable-2

Vi ricordate i braccialetti a schiaffo? Quelli che se sbattevate sul vostro polso si chiudevano in una posizione circolare che andavano di moda anni fa? Il prossimo iWatch potrebbe basarsi su un concetto simile, così come si evince sul brevetto definito dalla stessa società di Cupertino “Bi-stable spring with flexible display”.

Il brevetto è di agosto 2011 e parla di un dispositivo indossabile che può essere allacciato al polso o in altre parti del corpo. Quando attivo, si collega ad un altro dispositivo mobile via Bluetooth o Wi-Fi per mostrare informazioni sensibili su uno schermo flessibile che può avvolgere tutto il polso dell’utente.

Come detto poco sopra non verranno utilizzate clip o altri metodi di fissaggio, ma una molla cosiddetta bistabile. Di recente ha avuto un discreto successo con i braccialetti a schiaffo ed è composto da alcune bande sottili e flessibili di acciaio, sigillate all’interno di un rivestimento in tessuto. Tipicamente sono larghi circa 3cm e lunghi circa 20. Riescono ad avere due posizioni di equilibrio: la prima piatta, mentre la seconda viene raggiunta sbattendo il braccialetto sul polso: a quel punto il bracciale si “chiude” attorno al polso e molto difficilmente può cadere giù.

13.02.21-Wearable

Nel brevetto si legge che all’interno del braccialetto a schiaffo sarà presente un display flessibile che disporrà di tutta la componentistica elettronica necessaria al corretto funzionamento. Il display dovrebbe essere coperto da adesivo su una parte del braccialetto, mentre la parte elettronica dovrebbe essere disposta su una delle due estremità.

All’interno del brevetto si trovano anche altre forme di realizzazione, più robuste, in cui il display è protetto da una spessa cornice in tessuto, così come le sue parti elettroniche. In questa  realizzazione il display flessibile può essere utilizzato sia nella sua forma convessa che in quella concava.

Quando in posizione normale attorno al polso, il display potrebbe essere utilizzato come uno schermo continuo, perfettamente circolare ed utilizzerebbe giroscopio ed accelerometro per offrire l’inclinazione corretta all’utente.

Il dispositivo, inoltre, si interfaccerà attivamente con i nostri iPhone, o iPad. Possiamo modificare l’ordine di una playlist o vedere la lista delle chiamate recenti. Possiamo anche gestire i messaggi di testo ed inviare risposte tramite una semplice tastiera virtuale che comparirà sul display flessibile.

Via | AppleInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: