Apple permetterà ufficialmente ad aziende di terze parti di creare cinturini per Apple Watch: Ecco le linee guida

Ormai è ufficiale. Apple permetterà ad aziende di terze parti di produrre cinturini per Apple Watch che potranno ricevere un certificato da parte della stessa Apple in maniera analoga a quanto avviene con custodie e cavetti MFI (Made for iPhone/iPad/iPod).

Apple-Watch-iSpazio

Oggi infatti, è stato pubblicato un documento inedito piuttosto dettagliato per i produttori di cinturini che contiene tutta una serie di linee guida da seguire scrupolosamente per poter ricevere l’approvazione.

Schermata 2015-05-05 alle 08.57.25

Nella guida viene palesato che i cinturini dovranno rispettare le normative ambientali, garantendo allo stesso tempo un alto standard qualitativo e di durata valutato con test di affidabilità che misurano corrosione,  purezza del metallo etc.

Ai fermi dei cinturini, componenti integrali che si interfacciano con l’esclusivo sistema di aggancio magnetico del nuovo dispositivo Apple, viene data particolare importanza. In generale tutti gli accessori dovranno consentire di sfruttare le funzionalità del dispositivo e dovranno sempre dare libero accesso ai tasti fisici, al display ed i vari sensori.

Schermata 2015-05-05 alle 08.58.05

 

Inoltre, una clausola impedisce ai produttori di creare cinturini che consentono la ricarica magnetica. Nel caso in cui il cinturino non rispettasse anche solo 1 clausola delle linee guida, non riceverà la certificazione Made for Apple Watch.

apple-watch-band

Il documento include schemi molto dettagliati sia per Apple Watch 38 che 42 millimetri. Un download separato, infine, contiene dei file in formato Drawing Exchange Format (DXF) utilizzabili per il mocking up in applicazioni quali AutoCAD e simili. Entrambi i file sono raggiungibili da questa pagina.

Ormai è ufficiale. Apple permetterà ad aziende di terze parti di produrre cinturini per Apple Watch che potranno ricevere un…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: