Google I/O 2015: Il riassunto dell’evento e lo streaming completo del Keynote [Video]

A pochi giorni dalla WWDC 2015, c’è stato l’evento Google I/O che ha visto la presentazione di tante novità che coinvolgono sia gli utenti Android che quelli iOS.

google-io-2015

Mentre Apple continua a rimanere focalizzata nella diffusione dei propri servizi soltanto sulla piattaforma mobile proprietaria, Google ci ha abituati davvero molto bene, rilasciando continuamente delle novità interessanti.

Il Keynote di Google è durato quasi 3 ore e di seguito trovate sia il video integrale, che un riassunto delle principali tematiche e novità presentate:

Statistiche:

Android ha più di un miliardo di utenti. Sono più di 4.000 gli smartphone realizzati da circa 400 aziende aziende diverse e basati su Android; oltre 500 gli operatori che vendono dispositivi Android in tutti i propri negozi. Anche Android Wear è in continua crescita con una varietà che ha raggiunto numeri interessanti. Alla fine del 2015, Android Auto sarà presente su 35 modelli diversi di vetture.

Android M

Se quest’anno è stato caratterizzato da Android L (Lollipop), Google inizia a mostrare l’anteprima della prossima versione che porta come iniziale consecutiva la lettera M.

Sulla nuova versione, aumeterà la sicurezza in quanto ogni applicazione richiederà l’autorizzazione per accedere alle componenti hardware o a determinate funzioni. Android M integrerà anche l’Android Pay, il sistema di pagamenti mobile di Google, offrirà API per la gestione delle impronte digitali e migliorerà la gestione della batteria.

Android M sarà la versione più rivoluzionaria di Android, che porterà il sistema operativo ad un livello di stabilità, di sicurezza e di affidabilità mai visti prima. Il nuovo Google Now aiuterà ancora di più gli utenti con azioni automatiche e Google Foto offrirà uno storage illimitato per salvare le proprie foto.

Android Watch

Esistono 4.000 applicazioni native per gli smartwatch, ovvero la tipologia di applicazioni che funzionano anche senza telefono, cosa che su iOS arriverà entro la fine dell’anno. 4.000 è lo stesso numero di applicazioni annunciato anche da Apple qualche giorno fa per l’Apple Watch, un numero che probabilmente sarà già aumentato di qualche migliaio.

Altro

Importanti novità anche per Google Maps che offrirà la navigazione offline sia su iOS che Android. Altre importanti novità riguardano il Project Brillo e Weave che rappresentano una piattaforma derivata da Adnroid che permetterà agli sviluppatori di creare oggetti connessi, con i quali potremo comunicare o controllare da smartphone. Nel campo della realtà virtuale, Google ha parlato di Cardboard, un visore davvero economico realizzato in cartone che attraverso specifiche applicazioni ci permette di avvicinarci alla realtà aumentata. Questi visori sono stati acquistati già da 1 milione di persone ed è stato reso disponibile anche un SDK per creare nuove applicazioni. Nell’App Store americano, ieri Google ha rilasciato un’applicazione che ci permette di utilizzare Cardboard anche su iOS. Anche Inbox, la nuova casella di posta unificata, è stata resa disponibile a tutti, come le novità su Google Maps ed il Cloud Messaging.

Se tutto questo vi ha incuriositi, allora guardate il Keynote completo direttamente da qui:

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: