Apple aggiorna i Mac Pro. Nuovi modelli arriveranno l’anno prossimo e nuovi iMac entro fine anno

Apple ha voluto dimostrare agli utenti che i Mac stanno ancora molto a cuore alla società e si è scusata con tutti per gli aggiornamenti troppo lenti, promettendo un nuovo Mac Pro rivoluzionario e modulare per il prossimo anno e nuovi iMac entro la fine di quest’anno.

A seguito di queste dichiarazioni, Apple ha anche deciso di “aggiornare”, potenziando leggermente i Mac Pro attuali, lasciando quindi i prezzi invariati ma offrendo un hardware migliorato.

Quindi il Mac Pro da 3.449 euro passa da processore Quad-core a processore 6-core Intel Xeon E5 con doppia scheda grafica AMD FirePro D500s e la RAM passa da 12 GB a 16 GB. Il modello 4.649 euro invece passa da processore 6-core a processore 8-core Intel Xeon E5 con scheda grafica AMD FirePro D700s invece della D500 precedente. Entrambe le versioni non presentano porte Thunderbolt 3.

Naturalmente, nonostante questo aggiornamento, non vi consigliamo l’acquisto perchè tra qualche mese arriverà il nuovo Mac Pro che probabilmente porterà anche novità dal punto di vista del design oltre che nell’hardware.

Apple ha in cantiere anche nuovi iMac il cui rilascio è previsto per la fine dell’anno con configurazioni specificatamente destinate al settore professionale.

Phil Schiller si scusa per il ritardo negli aggiornamenti dei Mac Pro, riferendosi agli oltre 1200 giorni trascorsi senza novità, ma ora Apple intende lanciare un grande prodotto per sostituirlo.

Per quanto riguarda il Mac Pro siamo in procinto di realizzare una versione completamente ripensata. Ci stiamo lavorando. Abbiamo un team che lavora sodo sulla nuova versione e vogliamo realizzare un design modulare che possa ospitare CPU di alta fascia e grandi schede video in modo che sia più facile aggiornare i componenti su base regolare. Ci stiamo impegnando perché risulti il prodotto migliore progettato per l’esigente clientela di professionisti.

Al fianco del nuovo Mac Pro proporremo un display Pro. Non arriverà entro la fine dell’anno, lo stiamo realizzando.

Sappiamo che c’è un certo numero di utenti che continua a comprare l’attuale Mac Pro. Sappiamo che ha soddisfatto le esigenze di alcuni utenti ma ovviamente non di tutti. Non esiste qualcosa che sia solo bianco o nero, in mezzo c’è una vastità di clienti a cui questa versione va benissimo e ad altri no.

Nel frattempo abbiamo aggiornato la linea per renderla più veloce. Non si tratta di un nuovo modello dal design nuovo, è solo un aggiornamento hardware.

Apple ha dichiarato che gli iMac rappresentano circa il 20% delle vendite complessive della linea di computer con la versione Pro che raggiunge solo una minima percentuale delle vendite e questo giustificherebbe il ritardo negli aggiornamenti oltre che la sua forma cilindrica che ha limitato la possibilità di aggiornamenti.

Craig Federighi ha poi aggiunto:

Volevamo fare qualcosa di diverso e audace ma quello che non abbiamo completamente percepito all’epoca è stato che il design circolare avrebbe limitato le possibilità di aggiornamento dei componenti.

Non capita spesso che Apple preannunci nuovi prodotti ma c’erano molte preoccupazioni sulla possibilità che l’azienda non si dedicasse ai professionisti e così si è voluto dimostrare il contrario. Schiller ha ribadito che Apple è impegnata a realizzare grandi prodotti per la linea Mac in futuro.

Siamo impegnati nei Mac, spendiamo grandi risorse nei Mac, sia nella parte hardware che software e abbiamo in previsione ottimi prodotti per il futuro perché il Mac è una parte fondamentale dei prodotti Apple destinati ai professionisti.

La pagina dei Mac sul sito Apple non presenta ancora i Mac Pro aggiornati ma dovrebbe essere modificata entro breve tempo.

Via | MacRumors

Apple ha voluto dimostrare agli utenti che i Mac stanno ancora molto a cuore alla società e si è scusata…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
72
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: