Tempo di novità in casa Twitter che da diverse settimane sta espandendo l’interazione con gli utenti di tutto il mondo introducendo piccoli accorgimenti che migliorano nel complesso l’esperienza d’uso. Dopo i 280 caratteri ora disponibili per la stesura di ogni nostro tweet, ora anche il nome potrà essere più lungo grazie alla disponibilità di ben 50 caratteri per utente.

Seconda solo a Facebook, Twitter da sempre vanta di grande semplicità ed immediatezza grazie all’utilizzo di una rete sociale che fornisce agli utenti una pagina personale aggiornabile tramite messaggi di testo. A partire da oggi, tutti gli iscritti potranno scegliere un nome contenente fino a 50 caratteri, fornendoci nuova “linfa” sotto il profilo della personalizzazione. Twitter suggerisce di utilizzare anche emoji nei nomi, se necessario.

Per chi avesse poca dimestichezza, lo ricordiamo, Twitter presenta due diversi nomi per ogni profiloil primo è il @nome_utente, il quale non verrà mai modificato se non in casi ben specifici e che identifica in maniera inequivocabile un determinato account, mentre il secondo è un nome liberamente personalizzabile ed è quello che viene visualizzato all’inizio del tweet accanto al nome utente.

Ora, grazie a questa semplice novità, ogni utente potrà fornire particolari dettagli della propria azienda, nomi e cognomi risultati fino ad ora troppo lunghi o piccole frase di accompagnamento da far balzare subito all’occhio ai propri followers.

Niente di significativo, lo ammettiamo, ma si spera che ben presto la fortunata piattaforma possa introdurre novità di rilievo come la possibilità di editare un vecchio tweet o una presa di posizione più decisa sui troll che infestano il social. Voi che dite?

Via | Twitter