iPhone

Partono le prime class action contro Apple per le prestazioni degli iPhone legate al degrado della batteria

Dopo la conferma di Apple sul calo delle prestazioni negli iPhone con una batteria usurata, negli Stati Uniti sono state avviate due class action contro l’azienda.

Stafan Bodganovich ha avviato la prima class action sulla questione prestazioni-batteria degli iPhone della quale vi abbiamo parlato spesso negli ultimi giorni. Il cliente Apple si sta preoccupando principalmente per quanto riguarda gli iPhone 7, che sono stati recentemente aggiornati con una nuova funzione per bilanciare batteria e prestazioni. Bodganovich accusa Apple per aver introdotto questo collegamento tra la qualità della batteria e le prestazioni del dispositivo in modo da poter vendere di più. Ogni anno infatti con la batteria che invecchia il nostro dispositivo diventa più lento. Questo ci spinge ad acquistare un nuovo iPhone. Stefan ha quindi richiesto ad Apple di risarcire gli utenti che vogliono riportare in sesto il proprio iPhone con un cambio della batteria, ma anche di sospendere questo tipo di collegamento con nuove implementazioni hardware nei dispositivi.

Dopo la class action a Los Angeles di Stefan Bodganovich, un’altra protesta simile è partita a Chicago, appoggiata anche in Ohio, Indiana e North Carolina. In questa class action gli utenti si sono concentrati su tutti gli iPhone a partire dall’iPhone 5, che soffrono indubbiamente di questo problema.

Se anche voi avete un iPhone con una batteria deteriorata, vi consigliamo di leggere questo nostro articolo dedicato per scoprire come verificare lo stato della batteria e successivamente sostituirla.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!